L’ ORATORIO DI  S. ERASMO e  la confraternita

 

      I Padri Missionari della S.M.A. ci mandano periodicamente un riepilogo della situazione in Angola e delle notizie che riguardano lo sviluppo delle loro attività;

la confraternita condivide con piacere le ultime lettere ricevute.

        Paróquia Bom Pastor

       KICOLO  Luanda

       Rep. de Angola                                                                                                                                  Agosto 2016

 

         Dopo mesi di silenzio, ecco qui qualche notizia per sentirci più vicini, comunicando un po’ di ciò che si vive e si fa; sapere chi aiutiamo, per chi preghiamo, il cammino che lo Spirito cerca di indicarci.

Ma prima di tutto un sincero grazie per tutto e per non averci  dimenticati.  Ecco qui notizie spicciole.

 

*** La febbre gialla che ha decimato la nostra gente, soprattutto bambini e giovani, sembra ora quasi sotto controllo, grazie allo sforzo del governo, e con l’aiuto di Paesi che hanno inviato milioni di dosi di vaccino. Rimane ancora molta malaria particolarmente forte e tifoide. La resistenza delle persone é debole, perché, a causa dell’aumento esagerato dei prezzi, le famiglie hanno dovuto ridurre drasticamente il cibo, e per alcuni é fame endemica. Comunque sono stati mesi brutti…

 

*** Il 19 maggio, Corpus Domini. Nel cortile della scuola erano più di 2 mila persone, per la Messa e l’adorazione al nostro Dio fatto Pane. É Lui che ha camminato in mezzo alle file dei fedeli, tra canti di lode, di invocazione, di ringraziamento, di speranza. Non siamo usciti in strada, a causa della difficoltà del traffico pesante, e le due esperienze negative del passato.

 

*** Il 22 maggio inizio della formazione dei nuovi Ministri straordinari della S. Comunione ai malati e anziani; per 4 domeniche pomeriggio su temi come : Chiesa e Liturgia, Eucaristia, Pastorale dei malati e Anziani...In totale ora abbiamo 94 Ministri che dopo la Messa domenicale percorrono le stradine dei quartieri, accompagnati tutti da alcuni fedeli, per portare ai malati e anziani un po’ di Parola e di celebrazione della Risurrezione..

 

** il 27 maggio, inizio della costruzione di 4 sale de 6 X 8 metri. Contiamo su SMA Solidale, ma ci siete anche voi...

La prima sala, per le donne di Pormaica (Promoção da Mulher Angolana da Igraja Católica ), per alfabetizzazione, culinária, prevenzione malattie, senso civico, dottrina sociale della Chiesa...

La seconda sala: per Giustizia e Pace, Migrazioni e Caritas; primo approccio ai migranti (non ci sono solo in Italia) che battono alla porta, per aiuto, documenti; contatto con autorità competenti, corsi di portoghese, trovare un alloggio provvisorio...Non é facile. Centro di ascolto di ingiustizie, violenze famigliari e non solo, in questa periferia violenta e povera. Tra i fedeli si sono offerti volontari due avvocati e 6 studenti in giurisprudenza, per la parte giuridica.

La terza sala per giovani studenti e lavoratori, luogo di incontro, per imparare musica, attività giovanili, formazione di vario tipo; corsi di ricupero con professori volontari (matematica, fisica e chimica): perché non siano tagliati fuori nel mercato del lavoro e non raggiungano la delinquenza della strada, i vizi e le droghe…

 

*** Il 5 giugno celebrazione del giorno del Catechista (S. Carlo Lwanga); una giornata bella; inizio alle 8h00 con Lodi e poi colazione abbondante (pagata da noi). Poi un incontro formativo sul Ministero del Catechista, e poi sull’Islam, chi sono i mussulmani che vivono tra noi (e attenzione tuttavia alle astuzie: sono vissuto quasi 15 anni in nord Nigeria...)

11,30 S. Messa straordinariamente vissuta; dopo pranzo, tre belle rappresentazioni teatrali sulla Bibbia. Alle 17,00 Canto dei Vespri con benedizione finale: Parteciparono 386 catechisti; gli altri 24 avevano problemi famigliari, o stavano di turno nel lavoro, anche la domenica. É per dirvi che é possibile passare insieme una bella domenica cristiana.

 

*** Il 18 giugno: Battesimi di 46 bebés della Comunitá della cappella S. Maria Kawelele; partecipazione molto intensa, animata dal coro della Promaica; quattro coppie di giovani genitori in questa occasione hanno dichiarato pubblicamente che quest’anno si sposeranno nel Signore.

 

*** Il 19 giugno: grande affluenza di giovani per il pomeriggio “Gospel”, con cantori di fama; si unirono a noi giovani Anglicani e della chiesa Pentecostale, ecumenismo spicciolo. Questo per ricordare l’ordinazione sacerdotale “do mais velho”, P. Renzo Adorni sma, 49 anni fa.

 

*** Il 26 giugno: come ogni ultima domenica del mese, Celebrazione della Messa in Francese, alle 12,30, per fedeli provenienti da vari Paesi africani, soprattutto dal Congo Democratico e dal Congo Brazzaville.

 

*** Il 3 luglio, pomeriggio di ritiro e formazione per le coppie sposate religiosamente della parrocchia; partecipano, ogni due mesi, piú o meno 160-170 coppie (donna e uomo, evidentemente), per rinsaldare la fede, la vocazione matrimoniale della famiglia, e cose basiche come prevenzione malattie, malattie sessualmente trasmissibili, gestione del denaro famigliare, educazione dei figli, preghiera in famiglia, politica e famiglia…

 

*** Il 17 luglio: Ritiro degli “Amigados”, cioé coppie con figli, non sposate né civilmente, né religiosamente, spesso nemmeno battezzate. Sono tanti! Ma ci sono delle coppie che fanno un bel cammino spirituale e umano. Nel 2015, da questo gruppo di “Amigos do Bom Pastor” abbiamo avuto 146 matrimoni, in 3 celebrazioni comunitárie differenti, per evitare spese. Tanti non si sposano per paura delle spese; qui invece, dopo la celebrazione, una grande torta condivisa, una bibita, e tutti a casa, santificati e santificanti.

 

*** Il 24 di luglio: Consiglio Pastorale Parrocchiale, che si riunisce ogni due mesi, alternato con il Consiglio Económico. Dalle 14,00 alle 17,00 partecipano i 7 catechisti responsabili delle 7 Cappelle (vaste come parrocchie in Italia), i 3 sacerdoti, i responsabili dei Movimenti giovanili e di tutti i Movimenti Apostolici e sociali: in tutto una quarantina di persone. Revisione di ció che si é fatto o non realizzato, progetto per i prossimi 2 mesi, presentazione delle difficoltà e di casi di difficile soluzione. Gli Atti del Consiglio sono letti ai fedeli la domenica seguente, perché siano al corrente di ció che si vive fino alle zone piú lontane, e si sentano parte viva della comunità cattolica del B. Pastor Kicolo: tutti uniti siamo Chiesa.

 

*** Ogni giorno della settimana, un Padre rimane di servizio nella chiesa parrocchiale; gli altri vanno nelle Cappelle e zone di preghiera dove i fedeli si riuniscono alle 5,30 o 6,00 per offrire la vita e il nuovo giorno a Dio, prima di andare a guadagnarsi il pane. Abbiamo quaranta zone di preghiera (che in certe parti di Italia sono CEB, comunità di base), in cappelline, tettoie di lamiere, cortili…

 

***        Riunione a Luanda, del SECAM (segretariato vescovi cattolici di Africa e Madagascar): famiglia in Africa oggi.

La famiglia africana sta vivendo il passaggio da modo di vita tradizionale a quello moderno e post, che purtroppo, sotto parvenza di progresso, di conquista, di uguaglianza, introduce germi velenosi, per opera subdola e distruttrice di paesi, di organizzazioni, di potenti lobbing internazionali.

Dopo la riunione, abbiamo avuto la gioia di avere in casa, per alcuni giorni Mgr Alexis, vescovo di Abengourou, Costa d’Avorio, presidente della conferenza episcopale del Paese, grande amico della SMA; e Padre Tanga Koti Sma, segretario della Conferenza Episcopale di Centre Afrique, che ci ha parlato della situazione drammatica del suo Paese, ma che non interessa nessuno (solo alla politica africana vetero colonialista della Francia).

 

*** 3 di Agosto: passaggio a Kicolo di P. Walter Maccalli sma, della missione di Nambuangongo, a 180 km da qui; ha sempre problemi con il suo vecchio Toyota Hilux. É venuto a prendere materiale per la maternitá che ha costruito, e per comprare rifornimento di medicine per il piccolo dispensario della Chiesa. Ma i prezzi sono proibitivi, anche nei depositi degli Indiani. D’altra parte deve dare medicinali a prezzi ragionevoli, se no la gente di quelle montagne non si curerà, o andrà di nuovo da un “kimbandeiro” (medico stregone).

 

*** Il 15 agosto: Festa dell’Assunta, ma qui non é festa, si lavora. Ma i fedeli che hanno potuto ritagliarsi del tempo, hanno organizzato la celebrazione delle “1000 Ave Maria”, cantando, meditando. Il giorno si é chiuso alle 16,00 con la messa dell’Assunta. Da mesi ormai ho finito di distribuire i rosari che avevo portato dall’Italia.

Il giorno prima, come azione sociale e patriottica, i nostri giovani hanno pulito i due chilometri che vanno da Kyanda al cimitero Mulemba, tirando tonnellate di sporcizia di vario tipo e di sabbia, in mezzo al traffico. Il Comune ha provveduto um trattore e rimorchio. Purtroppo dopo alcuni giorni si é alle solite: la gente non sa dove mettere lo sporco, e non c’é raccolta; così si accumula. Lo stesso é con l’acqua sporca: non ci sono scarichi e fogne; si butta tutto per strada e cosí immaginate il risultato.

 

*** Agosto nella Diocesi di Caxito, la nostra, é dedicato alle vocazioni; mese di preghiera e riflessione sulle varie vocazioni, dal matrimonio al sacerdozio ministeriale, alla consacrazione religiosa attiva o contemplativa. Il Buon Pastor ha 3 giovani in teologia, 14 in filosofia, alcuni in liceo. La nostra parrocchia potrebbe dare invidia a parecchie diocesi in Italia!  Dio chiama ancora: bisogna crederci.  Il carisma della SMA é la formazione di un forte clero locale, e poi andare altrove. Nei 18 anni di presenza qui in Kicolo abbiamo dato alla diocesi 6 preti angolani e un diacono. Quattro altri giovani hanno manifestato il desiderio di essere missionari come i Padri Sma; sono in filosofia nel seminario di Malange: speriamo

 

*** Il nostro grande cortile é relativamente silenzioso (per modo di dire), c’é sempre qualche decina di ragazzi e giovani); siamo nella pausa pedagogica di agosto, tre settimane di vacanza delle scuole. Il 5 settembre riprende il 3º trimestre, fino a metá novembre. Qui l’anno scolastico va da inizio febbraio a novembre: siamo al sud dell’equatore.

Con tutti i suoi difetti, posso dire che la nostra scuola cattolica João Paulo 2º é stimolo per le scuole pubbliche e private; purtroppo ogni anno dobbiamo dire di no a genitori che chiedono un posto per i figli: circa tre mila alunni non sono uno scherzo. Vi dico un segreto che sembra una barzelletta. Qui nel quartiere, un Pastore della chiesa pentecostale ha una scuola sua, privata. Ma i suoi figli studiano qui con noi!

 

Smetto perché son certo di avervi stancato; tutto questo é certamente molto lontano della vostra vita e dai vostri problemi. Ma diceva un filosofo greco “Tutto ciò che é umano mi interessa”; e noi ancora di più, perché siamo Corpo di Cristo.

Un abbraccio e...”até a próxima vez”.                                 Vostro P. Lorenzo Adorni sma

 

 

         <  HOME PAGE                                           

 

         <  LA CONFRATERNITA MODERNA

 

         <  L’ORATORIO PER KICOLO